Profilo demografico

donne davanti al circolo Stando a quanto raccontano alcuni abitanti il paese ha conosciuto il suo massimo splendore demografico nel secondo dopoguerra. Da allora in poi vi è stata una continua emigrazione di persone verso altri centri della Regione o in altre Regioni d'Italia. Molti si sono trasferiti a Roma, dove infatti vi è una folta rappresentanza di Umbri. Naturalmente questo andamento ha caratterizzato tutto il comune di Parrano che al censimento 2001 aveva una popolazione di 579 abitanti. Al 19 Agosto 2000 Cantone fa registrare 55 abitanti. Età media 54,4 anni, età mediana 59 (questo significa che metà della popolazione ha meno di 59 anni e l'altra metà più di 59). Le donne costituiscono il 60% dei cantonesi. La struttura per età presenta un relativa "anomalia" rispetto alla situazione italiana. Alle età più elevate (oltre i 74 anni) prevalgono gli uomini mentre alle età più giovani prevalgono le donne, al contrario di quello che accade in genere. In un documento dell'archivio parrocchiale di Parrano risulta che nel 1684 a Cantone esistevano 8 famiglie e 77 persone. Possiamo dunque affermare che vi è stato una sorta di ritorno alle origini, demograficamente parlando. La piramide delle età del paese si presenta con una forma decisamente anomala, abbastanza somigliante ad una v (cioè ad una piramide rovesciata). Questo aspetto illustra molto bene il declino demografico che ha lasciato dietro di sè una prevalenza di persone anziane più marcatamente che in altre parti d'Italia. Il fenomeno è ovviamente dovuto da un lato alla grave carenza di domanda di  lavoro che spinge i giovani a stabilirsi altrove, dall'altro al ben noto aumento della longevità che ha caratterizzato l'Italia nel dopoguerra. Nel 2006 gli abitanti fissi sono circa 30 di cui solamente 6 sotto i 50 anni di età e nessuno sotto i 27.